01 Dicembre 2020

Dopo trentadue anni di attesa, riaperta al culto la chiesa della Santissima Trinità di Calvello

10-07-2016 23:00 - notizie val camastra e basilicata 2016
La chiesa della Santissima Trinità di Calvello
CALVELLO - E´ stata riaperta al culto dei fedeli la chiesa della Santissima Trinità di Calvello, dopo un´attesa durata ben trentadue anni. Vari interventi di recupero ed il restauro degli affreschi hanno interessato, nel corso degli anni, la chiesa della Santissima Trinità. La comunità di Calvello si è riappropriata, così, di un ulteriore luogo di culto, che affonda le sue radici storiche addirittura al 1147. «L´amministrazione comunale - ha evidenziato il sindaco di Calvello, Antonio Gallicchio - ha perseguito, con il restauro di molte chiese, la valorizzazione di questo patrimonio storico ed artistico locale, che, con la sua ricchezza di opere pittoriche, ci consente di ripercorrere molte tappe fondamentali della storia e dell´arte sul nostro territorio. Tesori di pregio e di valore - ha aggiunto Gallicchio - che intendiamo conservare e tramandare, non solo nell´ottica della memoria storica, ma anche in funzione di una auspicata attrazione, sempre maggiore, di flussi turistici sul nostro territorio». Nella sua storia, Calvello ha visto insediarsi ben ventotto luoghi di culto. Oggi si registra l´esistenza di ventuno chiese. La riapertura della chiesa della Santissima Trinità è stata preceduta da un convegno tenuto nella sala del convento di Santa Maria de Plano, al quale hanno partecipato il primo cittadino di Calvello, Antonio Gallicchio, l´amministratore diocesano don Filippo Nicolò, in rappresentanza dell´arcivescovo di Acerenza, mons. Francesco Sirufo (non ancora insediato), il reggente emerito della Casa Pontificia, mons. Paolo De Nicolò, la pittrice esperta in arte sacra, Antonella Cappuccio Muccino, il funzionario della Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici della Basilicata, Michele Spaziante, ed il restauratore Domenico Saracino, che ha illustrato la metodologia del progetto di ripristino degli affreschi, le cui varie stratificazioni hanno fatto riscontrare cicli pittorici diversi, risalenti a Girolamo Todisco, a partire dal 1616. Ha fatto seguito la celebrazione della funzione religiosa, officiata dal parroco di Calvello, don Pasquale Orlando.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
NORMATIVA SULLA PRIVACY

Informativa ai sensi dell´art. 13 del Codice della Privacy

Ai sensi dell´articolo 13 del codice della D.Lgs. 196/2003, vi rendiamo le seguenti informazioni.

Finalità del trattamento

I dati possono essere raccolti per una o più delle seguenti finalità:
1)fornire l´accesso ad aree riservate del Portale e di Portali/siti collegati con il presente e all´invio di comunicazioni anche di carattere commerciale, notizie, aggiornamenti sulle iniziative dell´associazione La voce lucana
2)eseguire gli obblighi previsti da leggi o regolamenti;
3)gestione contatti;

Modalità del trattamento

I dati verranno trattati con le seguenti modalità:
1)raccolta dati con modalità single-opt, in apposito database;
2)registrazione ed elaborazione su supporto cartaceo e/o magnetico;
3)organizzazione degli archivi in forma prevalentemente automatizzata, ai sensi del Disciplinare Tecnico in materia di misure minime di sicurezza, Allegato B del Codice della Privacy.

Natura obbligatoria

Tutti i dati richiesti sono obbligatori.

Soggetti a cui dati potranno essere comunicati i dati personali

I dati raccolti potranno essere comunicati a:
soggetti che debbano avere accesso ai dati, come da norme di legge o di normative secondarie e/o comunitarie.

Diritti dell´interessato

Ai sensi ai sensi dell´art. 7 (Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti) del Codice della Privacy, vi segnaliamo che i vostri diritti in ordine al trattamento dei dati sono:
- conoscere, mediante accesso gratuito l´esistenza di trattamenti di dati che possano riguardarvi;
- essere informati sulla natura e sulle finalità del trattamento
- ottenere a cura del titolare, senza ritardo:
- la conferma dell´esistenza o meno di dati personali che vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intellegibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento; la richiesta può essere rinnovata, salva l´esistenza di giustificati motivi, con intervallo non minore di novanta giorni;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
- l´aggiornamento, la rettifica ovvero, qualora vi abbia interesse, l´integrazione dei dati esistenti;
- opporvi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che vi riguardano ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;
- Vi segnaliamo che il titolare del trattamento ad ogni effetto di legge è:

associazione La voce lucana
Via r margherita
85014 laurenzana (pz)
- Per esercitare i diritti previsti all´art. 7 del Codice della Privacy ovvero per la cancellazione dei vostri dati dall´archivio, è sufficiente contattarci attraverso uno dei canali messi a disposizione.
Tutti i dati sono protetti attraverso l´uso di antivirus, firewall e protezione attraverso password.

Siamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio