11 Agosto 2022
news
percorso: Home > news > notizie 2016

Addetti forestali della Val Camastra senza stipendio da mesi: interviene l´assessore comunale Marco Imundo

10-02-2016 07:46 - notizie 2016
L´assessore comunale di Laurenzana, Marco Imundo
LAURENZANA - L´assessore comunale di Laurenzana, Marco Imundo, è intervenuto sulla questione degli addetti agricolo-forestali della Val Camastra, che da diversi mesi (ottobre dello scorso anno) attendono di percepire i propri stipendi. Per Imundo "questi lavoratori, pur essendo una risorsa fondamentale per il nostro territorio, per la sua tutela e salvaguardia, non sono adeguatamente considerati. Molti ignorano che grazie a loro possiamo contare sulla pulizia delle strade, la manutenzione del verde pubblico, le sistemazioni idrauliche, i lavori di ingegneria naturalistica e persino il servizio antincendio. Tutte attività volte ad evitare problemi alla comunità, ma a quanto pare li generano a sé stessi considerando come vengono trattati tanto che il loro compenso diventa quasi un´utopia". Secondo l´assessore Marco Imundo "le problematiche legate a questa categoria di lavoratori sono molte, non ultima quella inerente l´apertura dei cantieri forestali che, in linea teorica, dovrebbe avvenire a marzo ma che, in pratica, cade puntualmente a giugno, costringendo i lavoratori a dover lavorare fino a dicembre con condizioni atmosferiche spesso proibitive e con i rischi per la salute che aumentano. Oltre al danno si aggiunge poi la beffa se il lavoro non viene remunerato e ci si ritrova dopo mesi ad "elemosinare" ciò che spetterebbe di diritto. Il 27 di ogni mese è considerato "giorno di paga" per tutti i dipendenti pubblici ma, non per i forestali, per i quali all´iniziale disagio (il lavoro all´esterno quando il tempo non è dei migliori), si aggiunge la precarietà retributiva. La situazione si aggrava ulteriormente, diventando insostenibile, per le famiglie monoreddito per le quali quello stipendio è l´unica entrata, la sola fonte di sostentamento. "Dà un senso di impotenza che rasenta quasi la frustrazione - ha proseguito sempre Imundo - non riuscire nemmeno a sapere a chi indirizzare questo appello o chi interfacciarsi per poter contribuire fattivamente alla soluzione del problema. Assistiamo al continuo "scaricabarile" tra Regione, Area Programma Alto-Basento e Comune di Avigliano. Quest´ultimo, paradosso dei paradossi, è il capofila di un´area programma che comprende territori non proprio limitrofi e che dovrebbe garantire la programmazione e la gestione anche degli interventi forestali e che invece risulta un punto di riferimento solo virtuale". "Viene quindi spontaneo pensare - ha concluso l´assessore Imundo - che non sempre riformare, soprattutto quando la motivazione è soltanto economica, equivale a migliorare. In questo caso le Aree Programma, favorendo la gestione associati di servizi municipali, hanno finito per indebolire il legame dell´ente locale con il proprio territorio, affievolendo anche le possibilità di controllo".

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
NORMATIVA SULLA PRIVACY

Informativa ai sensi dell´art. 13 del Codice della Privacy

Ai sensi dell´articolo 13 del codice della D.Lgs. 196/2003, vi rendiamo le seguenti informazioni.

Finalità del trattamento

I dati possono essere raccolti per una o più delle seguenti finalità:
1)fornire l´accesso ad aree riservate del Portale e di Portali/siti collegati con il presente e all´invio di comunicazioni anche di carattere commerciale, notizie, aggiornamenti sulle iniziative dell´associazione La voce lucana
2)eseguire gli obblighi previsti da leggi o regolamenti;
3)gestione contatti;

Modalità del trattamento

I dati verranno trattati con le seguenti modalità:
1)raccolta dati con modalità single-opt, in apposito database;
2)registrazione ed elaborazione su supporto cartaceo e/o magnetico;
3)organizzazione degli archivi in forma prevalentemente automatizzata, ai sensi del Disciplinare Tecnico in materia di misure minime di sicurezza, Allegato B del Codice della Privacy.

Natura obbligatoria

Tutti i dati richiesti sono obbligatori.

Soggetti a cui dati potranno essere comunicati i dati personali

I dati raccolti potranno essere comunicati a:
soggetti che debbano avere accesso ai dati, come da norme di legge o di normative secondarie e/o comunitarie.

Diritti dell´interessato

Ai sensi ai sensi dell´art. 7 (Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti) del Codice della Privacy, vi segnaliamo che i vostri diritti in ordine al trattamento dei dati sono:
- conoscere, mediante accesso gratuito l´esistenza di trattamenti di dati che possano riguardarvi;
- essere informati sulla natura e sulle finalità del trattamento
- ottenere a cura del titolare, senza ritardo:
- la conferma dell´esistenza o meno di dati personali che vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intellegibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento; la richiesta può essere rinnovata, salva l´esistenza di giustificati motivi, con intervallo non minore di novanta giorni;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
- l´aggiornamento, la rettifica ovvero, qualora vi abbia interesse, l´integrazione dei dati esistenti;
- opporvi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che vi riguardano ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;
- Vi segnaliamo che il titolare del trattamento ad ogni effetto di legge è:

associazione La voce lucana
Via r margherita
85014 laurenzana (pz)
- Per esercitare i diritti previsti all´art. 7 del Codice della Privacy ovvero per la cancellazione dei vostri dati dall´archivio, è sufficiente contattarci attraverso uno dei canali messi a disposizione.
Tutti i dati sono protetti attraverso l´uso di antivirus, firewall e protezione attraverso password.

Siamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio

cookie