24 Aprile 2024
news
percorso: Home > news > notizie 2023

Laurenzana, Consiglio comunale: le decisioni prese e gli interventi del sindaco Michele Ungaro, dei consiglieri Vincenzo Fanelli e Giuseppe Trivigno

19-05-2023 17:51 - notizie 2023
LAURENZANA - Nell'ultimo Consiglio comunale, tenutosi lo scorso 28 aprile nella sala consiliare di Laurenzana, è stato approvato il rendiconto della gestione per l'esercizio 2022, ai sensi dell'art. 227, D.Lgs. n. 267/2000 con relativi allegati.

L'esito della votazione: presenti 9, votanti 9, di cui favorevoli 7 e contrari 2.

Nel corso della seduta consiliare - si legge nella delibera di consiglio - il sindaco Michele Ungaro ha fatto rilevare la presenza di un buon avanzo di amministrazione e la salute delle casse comunali da tenere come riserva in caso di necessità.

Ha sottolineato, inoltre, che il 2022 è stato l'anno della rinascita dall'emergenza determinata dalla pandemia da Covid-19.

Successivamente Ungaro ha fatto una disamina dei progetti e dei bandi a cui l'ente ha partecipato nel corso dell'anno 2022 tra i quali ricorda: la messa in sicurezza della strada comunale di contrada Braida, il finanziamento per la digitalizzazione della pubblica amministrazione di euro 190 mila, a valere sui fondi del Pnrr, il finanziamento relativo alla misura 4.3.1, le opere pubbliche appena cominciate concernenti la riqualificazione del corso principale e la creazione del parco giochi a Largo Fiera, nonché il prossimo lavoro che partirà relativo alla strada Laurenzana - Castelmezzano.

Michele Ungaro ha evidenziato, inoltre, che è stato sottoscritto il primo atto notarile relativo al progetto dell'amministrazione comunale, denominato "Case a l euro", e coglie l'occasione per lanciare un appello a tutta la comunità, affinché ci siano altre case da destinare a questa iniziativa, al fine di recuperare il nostro borgo sia da un punto di vista igienico-sanitario, sia per favorire il turismo.

Successivamente è intervenuto il consigliere comunale, Vincenzo Fanelli, promotore dell'iniziativa "Case a 1 euro".

Fanelli ha ringraziato tutta la comunità e l'amministrazione comunale per il risultato raggiunto. Ha sottolineato l'importanza e la necessità di non fermarsi a tale iniziativa, ma di trovarne altre, come ad esempio la passeggiata sospesa nel borgo fatta di vetro ed acciaio.

Poi ha preso la parola il consigliere comunale Giuseppe Trivigno, il quale ha evidenziato che sull'argomento posto all'ordine del giorno e, quindi, sull'aspetto prettamente economico del rendiconto relativo all'anno 2022, il gruppo consiliare non ha nulla di nuovo da far rilevare rispetto a quanto già riferito nelle precedenti sedute del Consiglio comunale circa la ormai nota vicenda (presunto ammanco casse comunali), evidenziando che ad oggi il gruppo non ha ancora ricevuto dall'investita autorità competente, a fronte delle richieste fatte, formale riscontro.

Tuttavia ha segnalato, sempre nell'ottica di una sostanziale collaborazione, una problematica inerente al finanziamento ricevuto dal Comune sulla digitalizzazione della pubblica amministrazione, pari a 190 mila euro, a fronte del quale è stata approvata una deliberazione di giunta comunale n. 1 del 14/01/2023, dì variazione di bilancio in via d'urgenza che non è stata ratificata dal consiglio comunale nei successivi 60 giorni, sebbene il corpo della deliberazione faccia espressamente richiamo all'art. 175, commi 4 e 5 del D.Lgs. n. 267/2000. A tal proposito, il pericolo sarebbe quello, benché non ci sia giurisprudenza concorde sul punto, di creare un debito fuori bilancio, che acquisterebbe una certa rilevanza per tutta la comunità, considerato l'importo della variazione.

E', poi, intervenuto Giovanni Cafarelli, responsabile dell'area finanziaria del Comune di Laurenzana, il quale rilevando preliminarmente che l'argomento sollevato dal consigliere Giuseppe Trivigno non è oggetto di trattazione del punto posto all'ordine del giorno, ha sottolineato, comunque, che con riferimento alla deliberazione di variazione di bilancio, adottata dalla giunta comunale in via d'urgenza, il problema che si è posto è di tipo interpretativo.

Ha aggiunto che si è inteso procedere con una variazione di bilancio in via d'urgenza adottata dalla giunta comunale al fine di consentire al Comune di rispettare i ristretti limiti temporali delle procedure ad evidenza pubblica, essendo le somme finanziate con fondi del Pnrr.

L'equivoco in cui è incorso il Comune è stato quello di aver adottato, durante l'esercizio provvisorio, lo schema tipico della delibera di giunta comunale di variazione di bilancio in via d'urgenza da ratificare nei successivi 60 giorni da parte del Consiglio comunale. Altre interpretazioni, infatti, prevedono che l'adozione di variazioni di bilancio in esercizio provvisorio possano essere portate direttamente all'attenzione del consiglio comunale in sede di approvazione del bilancio di previsione 2023-2025, poiché le previsione di entrata e di uscita confluiranno comunque nello stesso.

Ha rilevato, infine, che si potrebbe comunque procedere ai sensi dell'art. 175, comma 5, del D.Lgs, n. 267/2000, ossia facendo salvi gli effetti della variazione, salvaguardando in tal modo gli effetti prodotti dall'atto.

E' intervenuto nuovamente il consigliere Giuseppe Trivigno, il quale ha ribadito che, oltre ad essere un problema di forma, trattasi di un problema di sostanza, in quanto benché riconosciute in capo al consiglio comunale la possibilità di sanare gli effetti prodotti dalla delibera di variazione di bilancio non ratificata, comunque ad oggi la stessa resta caducata.

A questo punto, il sindaco Michele Ungaro ha rassicurato che la problematica sarà sanata con apposita deliberazione consiliare, che precederà l'approvazione del bilancio di previsione 2023-2025.


Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
NORMATIVA SULLA PRIVACY

Informativa ai sensi dell´art. 13 del Codice della Privacy

Ai sensi dell´articolo 13 del codice della D.Lgs. 196/2003, vi rendiamo le seguenti informazioni.

Finalità del trattamento

I dati possono essere raccolti per una o più delle seguenti finalità:
1)fornire l´accesso ad aree riservate del Portale e di Portali/siti collegati con il presente e all´invio di comunicazioni anche di carattere commerciale, notizie, aggiornamenti sulle iniziative dell´associazione La voce lucana
2)eseguire gli obblighi previsti da leggi o regolamenti;
3)gestione contatti;

Modalità del trattamento

I dati verranno trattati con le seguenti modalità:
1)raccolta dati con modalità single-opt, in apposito database;
2)registrazione ed elaborazione su supporto cartaceo e/o magnetico;
3)organizzazione degli archivi in forma prevalentemente automatizzata, ai sensi del Disciplinare Tecnico in materia di misure minime di sicurezza, Allegato B del Codice della Privacy.

Natura obbligatoria

Tutti i dati richiesti sono obbligatori.

Soggetti a cui dati potranno essere comunicati i dati personali

I dati raccolti potranno essere comunicati a:
soggetti che debbano avere accesso ai dati, come da norme di legge o di normative secondarie e/o comunitarie.

Diritti dell´interessato

Ai sensi ai sensi dell´art. 7 (Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti) del Codice della Privacy, vi segnaliamo che i vostri diritti in ordine al trattamento dei dati sono:
- conoscere, mediante accesso gratuito l´esistenza di trattamenti di dati che possano riguardarvi;
- essere informati sulla natura e sulle finalità del trattamento
- ottenere a cura del titolare, senza ritardo:
- la conferma dell´esistenza o meno di dati personali che vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intellegibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento; la richiesta può essere rinnovata, salva l´esistenza di giustificati motivi, con intervallo non minore di novanta giorni;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
- l´aggiornamento, la rettifica ovvero, qualora vi abbia interesse, l´integrazione dei dati esistenti;
- opporvi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che vi riguardano ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;
- Vi segnaliamo che il titolare del trattamento ad ogni effetto di legge è:

associazione La voce lucana
Via r margherita
85014 laurenzana (pz)
- Per esercitare i diritti previsti all´art. 7 del Codice della Privacy ovvero per la cancellazione dei vostri dati dall´archivio, è sufficiente contattarci attraverso uno dei canali messi a disposizione.
Tutti i dati sono protetti attraverso l´uso di antivirus, firewall e protezione attraverso password.

Siamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.
torna indietro leggi Informativa privacy
 obbligatorio
cookie