18 Settembre 2020
news
percorso: Home > news > notizie 2012

Parco Appennino Lucano: convegno sulla lepre italica a Laurenzana

21-11-2012 15:33 - notizie 2012
Un momento dell´incontro
LAURENZANA - Si è svolto il 17 novembre scorso a Laurenzana un incontro sulla "Conservazione della Lepre italica (Lepus corsicanus) nel Parco Nazionale Appennino Lucano Val d´Agri Lagonegrese". All´iniziativa hanno preso parte, il presidente del Parco dell´Appennino Lucano Domenico Totaro, Domenico Urga sindaco del Comune ospitante, Domenico Romaniello direttore del Gal Basento Camastra, Valter Trocchi coautore del Piano d´Azione per la conservazione della Lepre italica redatto dall´Ispra, Egidio Mallia e Pierangelo Freschi dell´Università di Basilicata. Lo stato dell´arte sulla conoscenza della specie e dell´importanza conservazionistica di questo delicato endemismo dell´Italia centro-meridionale, - si legge nella nota diffusa dall´ufficio stampa dell´Ente Parco - è stato illustrato da Valter Trocchi, che ha esposto, secondo quanto riportato nel piano d´azione nazionale per la Lepre italica, pubblicato dal Ministero dell´Ambiente e Ispra (ex Infs), l´importante ruolo che assumono gli enti parco per ampliare lo stato delle conoscenze scientifiche sulla specie e per prevenirne l´estinzione. Egidio Mallia, impegnato da diversi anni in studi sulla specie e che ha curato la prima indagine scientifica sulla Lepre italica nel territorio del Parco Nazionale, ha presentato i risultati del censimento, riferendo dell´accertata presenza di questa rara specie nel Parco, ritrovata tuttavia soltanto in alcune località remote dell´area protetta, con piccoli nuclei relitti ed ormai isolati tra loro. A far comprendere l´importanza che assume la tutela e lo studio del territorio per una corretta gestione della biodiversità, - proasegue il comunicato - ha contribuito il Pierangelo Freschi dell´Università di Basilicata, il quale ha presentato i risultati di uno studio sulla dieta della Lepre italica, mostrando alcune peculiarità nella scelta alimentare della specie legata alla presenza di specie vegetali che crescono in habitat molto delicati. A conclusione dei lavori e del costruttivo dibattito con le Associazioni venatorie e alcuni rappresentanti di Ambito Territoriale di Caccia, il direttore del GAL Domenico Romaniello, il sindaco ed il presidente del Parco Totaro, hanno espresso la volontà e l´interesse unanime ad avviate ulteriori e concrete iniziative di conservazione per la Lepre italica, lavorando per coinvolgere oltre alle realtà che già operano in favore della specie in Basilicata, anche i territori comunali, le Atc, le aziende agricole/zootecniche, le associazioni ambientaliste e venatorie, comprese in area Parco, centrando pienamente l´obiettivo dell´ente Parco e del GAL, che è quello di far conoscere e tutelare le meraviglie e le peculiarità del territorio, offrendo al contempo un´importante opportunità per la crescita e lo sviluppo locale di iniziative ecosostenibili.

VISUALIZZA LE FOTO >>

LEGGI L´ARTICOLO >>

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
NORMATIVA SULLA PRIVACY

Informativa ai sensi dell´art. 13 del Codice della Privacy

Ai sensi dell´articolo 13 del codice della D.Lgs. 196/2003, vi rendiamo le seguenti informazioni.

Finalità del trattamento

I dati possono essere raccolti per una o più delle seguenti finalità:
1)fornire l´accesso ad aree riservate del Portale e di Portali/siti collegati con il presente e all´invio di comunicazioni anche di carattere commerciale, notizie, aggiornamenti sulle iniziative dell´associazione La voce lucana
2)eseguire gli obblighi previsti da leggi o regolamenti;
3)gestione contatti;

Modalità del trattamento

I dati verranno trattati con le seguenti modalità:
1)raccolta dati con modalità single-opt, in apposito database;
2)registrazione ed elaborazione su supporto cartaceo e/o magnetico;
3)organizzazione degli archivi in forma prevalentemente automatizzata, ai sensi del Disciplinare Tecnico in materia di misure minime di sicurezza, Allegato B del Codice della Privacy.

Natura obbligatoria

Tutti i dati richiesti sono obbligatori.

Soggetti a cui dati potranno essere comunicati i dati personali

I dati raccolti potranno essere comunicati a:
soggetti che debbano avere accesso ai dati, come da norme di legge o di normative secondarie e/o comunitarie.

Diritti dell´interessato

Ai sensi ai sensi dell´art. 7 (Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti) del Codice della Privacy, vi segnaliamo che i vostri diritti in ordine al trattamento dei dati sono:
- conoscere, mediante accesso gratuito l´esistenza di trattamenti di dati che possano riguardarvi;
- essere informati sulla natura e sulle finalità del trattamento
- ottenere a cura del titolare, senza ritardo:
- la conferma dell´esistenza o meno di dati personali che vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intellegibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento; la richiesta può essere rinnovata, salva l´esistenza di giustificati motivi, con intervallo non minore di novanta giorni;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
- l´aggiornamento, la rettifica ovvero, qualora vi abbia interesse, l´integrazione dei dati esistenti;
- opporvi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che vi riguardano ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;
- Vi segnaliamo che il titolare del trattamento ad ogni effetto di legge è:

associazione La voce lucana
Via r margherita
85014 laurenzana (pz)
- Per esercitare i diritti previsti all´art. 7 del Codice della Privacy ovvero per la cancellazione dei vostri dati dall´archivio, è sufficiente contattarci attraverso uno dei canali messi a disposizione.
Tutti i dati sono protetti attraverso l´uso di antivirus, firewall e protezione attraverso password.

Siamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio