28 Settembre 2020
news
percorso: Home > news > notizie 2014

Cantisani (Idv): "Recuperiamo il castello di Laurenzana. Stato di insalute del nostro patrimonio culturale"

23-09-2014 13:25 - notizie 2014
Il castello feudale di Laurenzana. Intervento di Cantisani (Idv)
LAURENZANA - C´è anche il castello di Laurenzana tra i venti casi più rappresentativi ed emblematici dello stato di "insalute" del nostro patrimonio artistico-culturale-monumentale. "Dopo i crolli di Pompei e di Volterra e dopo i danni alle Mura Aureliane di Roma, noi di Italia dei Valori - spiegano Gennaro Saragnano, responsabile Laboratorio Beni Culturali Idv e Maria Luisa Cantisani segretaria regionale - pensiamo che non sia più possibile ragionare solo in termini di provvedimenti urgenti ma che sia giunto il momento di un radicale cambiamento di rotta. Pensiamo, prima di tutto, che sia ormai necessaria ed urgente una riforma che assegni, con grande chiarezza, compiti e funzioni ed indichi nella modernizzazione del funzionamento degli uffici preposti e nella valorizzazione delle competenze e delle professionalità coinvolte, la strada per restituire al nostro Paese la garanzia della Tutela e della Conservazione del nostro immenso ed inestimabile patrimonio. In altri termini, noi pensiamo che sia ormai necessario abbandonare la politica miope e riduttiva dei tagli lineari e riprendere invece ad investire nuove risorse sulla salvaguardia dei nostri Beni, sulla filiera della Conoscenza e sulla crescita culturale dell´Italia, nella consapevolezza profonda che promuovere la Cultura significhi innanzitutto promuovere la democrazia, l´etica sociale, la libertà e l´onesta politica ed intellettuale. Da queste considerazioni nasce l´iniziativa "Riprendiamoci i nostri beni" che presenteremo in occasione della nostra Festa Nazionale a Sansepolcro con una campagna per salvare dal degrado venti siti culturali. Il castello di Laurenzana è stato per lungo tempo l´estremo e sicuro baluardo di quel vecchio borgo che ancor oggi s´aggrappa ai suoi piedi ed a quelli della vicina chiesa Madre con la naturalezza e la fiducia dettate dalla cultura e dalla ideologia feudal-medievale. Attualmente, sebbene in degrado, questo monumento mantiene intatti la sua maestosità e il suo fascino antico. Per questo l´impegno di Idv a riaccendere l´attenzione del Mibac, della Regione, del Comune per urgenti interventi di restauro. Noi - dicono Saragnano e Cantisani - siamo convinti che con la cultura si mangia. Fa bene il Ministro Franceschini a ribadire che il suo, quello dei Beni e delle Attività culturali, è un Ministero economico perché in Italia il patrimonio culturale vale 214mld di euro, così come la Fondazione Symbola eUnioncamere registrano nel loro rapporto. Noi di Italia dei Valori proponiamo il nostro "Sblocca Beni Culturali" perché siamo convinti che proprio quel patrimonio culturale potrebbe veicolare l´Italia fuori dalla crisi economica in modo da sbloccare, appunto, la situazione di degrado dei simboli della nostra memoria. Per rendere giustizia al settore in Italia, noi proponiamo una riforma urgente del Mibac, prevedendo la rivalutazione delle figure professionali, l´introduzione di un organo di ispettorato e la riduzione della burocrazia amministrativa e dei costi di gestione. Il settore culturale ha un effetto pari a 1,67 sull´economia, soprattutto sul settore turistico mentre sul fronte dell´occupazione le sole imprese del sistema produttivo culturale danno lavoro a 1,4 milioni di persone, il 5.8% degli occupati in Italia. Non perdiamo questa occasione".

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
NORMATIVA SULLA PRIVACY

Informativa ai sensi dell´art. 13 del Codice della Privacy

Ai sensi dell´articolo 13 del codice della D.Lgs. 196/2003, vi rendiamo le seguenti informazioni.

Finalità del trattamento

I dati possono essere raccolti per una o più delle seguenti finalità:
1)fornire l´accesso ad aree riservate del Portale e di Portali/siti collegati con il presente e all´invio di comunicazioni anche di carattere commerciale, notizie, aggiornamenti sulle iniziative dell´associazione La voce lucana
2)eseguire gli obblighi previsti da leggi o regolamenti;
3)gestione contatti;

Modalità del trattamento

I dati verranno trattati con le seguenti modalità:
1)raccolta dati con modalità single-opt, in apposito database;
2)registrazione ed elaborazione su supporto cartaceo e/o magnetico;
3)organizzazione degli archivi in forma prevalentemente automatizzata, ai sensi del Disciplinare Tecnico in materia di misure minime di sicurezza, Allegato B del Codice della Privacy.

Natura obbligatoria

Tutti i dati richiesti sono obbligatori.

Soggetti a cui dati potranno essere comunicati i dati personali

I dati raccolti potranno essere comunicati a:
soggetti che debbano avere accesso ai dati, come da norme di legge o di normative secondarie e/o comunitarie.

Diritti dell´interessato

Ai sensi ai sensi dell´art. 7 (Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti) del Codice della Privacy, vi segnaliamo che i vostri diritti in ordine al trattamento dei dati sono:
- conoscere, mediante accesso gratuito l´esistenza di trattamenti di dati che possano riguardarvi;
- essere informati sulla natura e sulle finalità del trattamento
- ottenere a cura del titolare, senza ritardo:
- la conferma dell´esistenza o meno di dati personali che vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intellegibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento; la richiesta può essere rinnovata, salva l´esistenza di giustificati motivi, con intervallo non minore di novanta giorni;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
- l´aggiornamento, la rettifica ovvero, qualora vi abbia interesse, l´integrazione dei dati esistenti;
- opporvi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che vi riguardano ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;
- Vi segnaliamo che il titolare del trattamento ad ogni effetto di legge è:

associazione La voce lucana
Via r margherita
85014 laurenzana (pz)
- Per esercitare i diritti previsti all´art. 7 del Codice della Privacy ovvero per la cancellazione dei vostri dati dall´archivio, è sufficiente contattarci attraverso uno dei canali messi a disposizione.
Tutti i dati sono protetti attraverso l´uso di antivirus, firewall e protezione attraverso password.

Siamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio