29 Settembre 2020

Calcio, Seconda Categoria girone B - Anzi-Matera 2019 1-4 - L'Anzi perde l'imbattibilità stagionale, il Matera ha la promozione in tasca

02-12-2019 19:31 - notizie val camastra e basilicata 2019
ANZI-MATERA 2019 1-4

ANZI: Marino, Petruzzi A., Casella Ga. (13' st Romano M.), Cutro D., Cutro E., Lisanti, Giorgio S., Telesca, Libonati (10' st Sarli), Petruzzi Ri. (46' st Cilibrizzi), Casella Gi. (30' st Passarella). A disposizione: Tortorelli. Allenatore: Casella-Colasurdo.
MATERA 2019: Cappiello (33' st D'Adamo P.), D'Adamo G., Greco (20' st Tataranni), Farella, Marta, Magrone, Giaconelli (25' st Perrucci), Carella, Marsico, Chisena, Policarpo (17' st Cristalli). A disposizione: Racioppi, Moscatello. Allenatore: Chisena.
ARBITRO: Santorsa di Potenza.
RETI: 17' pt Carella (M), 37' pt Marsico (M), 14' st, 21' st Chisena (M), 36' st Telesca (A).
NOTE: giornata fredda. Espulso: 47' pt Cutro D. (A). Ammoniti: Libonati, Cutro D., Casella (all.) (A), Carella (M). Spettatori: 70 circa con rappresentanza ospite. Angoli: 7-2 per il Matera 2019. Recupero: 2' pt, 3' st.

ANZI - E' assodato: il Matera 2019 non ha rivali. Fa corsa a sé e vincerà il campionato. Il primato in classifica è un affare esclusivamente della formazione del “bue”. Le vince proprio tutte la squadra di Chisena: sette su sette. Un'enormità. Non lascia neppure le briciole agli avversari. Segna a raffica e subisce pochissimo. Lo scontro al vertice in Val Camastra si è concluso con un poker rifilato al “baby” Anzi. Tra infortuni e viaggi, la squadra di casa è scesa in campo imbottita di giovanissimi, che non hanno sfigurato. Le assenze, però, sono state un handicap. Hanno pesato parecchio nell'economia del gioco anzese. Dall'alto della sua classe ed esperienza, il Matera 2019 ha avuto vita facile. L'Anzi ha perso l'imbattibilità stagionale, ma ha preservato il secondo gradino del podio. Hanno, infatti, rallentato tutte le immediate inseguitrici. Parte forte la squadra del "bue". Al 4' il piede vellutato di Marsico centra lo specchio della porta su punizione, ma è superlativa la risposta in tuffo di Marino, che si oppone con i pugni. All'11' Marsico offre l'assist a Giaconelli; nell'azione interviene Giorgio S., che bisticcia con la palla. Ancora una volta deve metterci una pezza Marino. Il Matera 2019 si riversa nella metà campo anzese anche al quarto d'ora. Chisena salta in slalom tre avversari sulla destra, ma viene chiuso in angolo dall'onnipresente Marino. Dal successivo tiro dalla bandierina si esalta ancora Marino, che d'istinto alza sulla traversa l'incornata di Magrone. E' ancora angolo per il Matera 2019. Questa volta il numero 1 dell'Anzi smanaccia come può, ma indirizza la sfera sui piedi di Carella, che trova il pertugio giusto e fa 1-0, tutto solo e libero di colpire (17'). L'Anzi appare spento in mezzo al campo e, così, al 26' galoppa sulla sinistra Policarpo, bloccato soltanto dalla tempestiva uscita di Marino. Al 37' il Matera 2019 firma il raddoppio. L'assist di Chisena è per l'inarrestabile Marsico, che fa valere il suo fisico su Petruzzi A. e conclude a rete. L'Anzi è evanescente in fase offensiva. Il primo tiro nello specchio della porta avversaria arriva al 43'. Gioco di gambe di Telesca e tocco ravvicinato per Petruzzi Ri.: botta forte, ma centrale, e Cappiello ci mette i guantoni. Il nervosismo prende il sopravvento in casa Anzi: ne paga le conseguenze Cutro D., espulso alla fine del primo tempo. Nonostante l'inferiorità numerica, la squadra allenata dal duo Casella-Colasurdo è maggiormente propositiva nella ripresa. Al 12' Cappiello deve volare sulla punizione dal limite del neo entrato Sarli. Al 14' arriva il tris del Matera 2019. Suggerimento dalla destra di Giaconelli e successivo dribbling in area di Chisena, che la appoggia in rete. E' un Anzi combattivo: la bordata dal limite di Petruzzi Ri. va di poco alta sulla traversa (16'). Sul fronte opposto Cristalli si libera della marcatura e sfiora il palo al 18'. Al 21' i materani calano il poker. Chisena è libero ed indisturbato in area e, di testa, gira comodamente in rete sul calcio piazzato dalla destra di Marsico. Sussulto dell'Anzi nel finale. Telesca inchioda di testa, in rete, sul preciso corner di Sarli (36'). (Donato Pavese)

- ARTICOLO "IL QUOTIDIANO" -




- I COMMENTI E LE INTERVISTE POST GARA -

ANZI - Un'altra tappa fondamentale del campionato è stata superata a pieni voti. Il Matera 2019 ha vinto lo scontro diretto di Anzi, ha allungato in classifica e si è dato alla fuga. Il traguardo della promozione è sempre più vicino. «Il campionato non è ancora vinto - ha sottolineato, a fine gara, il direttore generale del Matera 2019, Nunzio Papangelo - perché c'è tutto un girone di ritorno da giocarsi. Dovevamo vincere a tutti i costi, perché si trattava di uno scontro diretto, e ci siamo riusciti non senza fatica. L'Anzi ci ha dato del filo da torcere. Sono tre punti fondamentali per il prosieguo del campionato. E' stata una gara maschia e combattuta su tutti i palloni - ha aggiunto Nunzio Papangelo - abbiamo giocato su un campo di dimensioni ridotte, che non dà la possibilità di riflettere neanche un attimo. Un po' di nervosismo della squadra di casa e la conseguente espulsione hanno portato l'Anzi a disunirsi». Sul fronte opposto è intervenuto uno dei due allenatori dell'Anzi: Antonio Colasurdo. «Sono contento perché hanno giocato i più giovani. L'inesperienza si è fatta sentire e dobbiamo migliorare molto sul possesso della palla. La squadra ha buoni margini di miglioramento e spero che i ragazzi seguano i nostri consigli. Purtroppo ci manca un attaccante che fa gol. Il nostro obiettivo - ha concluso mister Antonio Colasurdo - è quello di raggiungere il terzo posto. Oltre al Matera, ci sono squadre attrezzate e con gente esperta come l'Avis Burgentia». (Donato Pavese)

- ARTICOLO "IL QUOTIDIANO" -


Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
NORMATIVA SULLA PRIVACY

Informativa ai sensi dell´art. 13 del Codice della Privacy

Ai sensi dell´articolo 13 del codice della D.Lgs. 196/2003, vi rendiamo le seguenti informazioni.

Finalità del trattamento

I dati possono essere raccolti per una o più delle seguenti finalità:
1)fornire l´accesso ad aree riservate del Portale e di Portali/siti collegati con il presente e all´invio di comunicazioni anche di carattere commerciale, notizie, aggiornamenti sulle iniziative dell´associazione La voce lucana
2)eseguire gli obblighi previsti da leggi o regolamenti;
3)gestione contatti;

Modalità del trattamento

I dati verranno trattati con le seguenti modalità:
1)raccolta dati con modalità single-opt, in apposito database;
2)registrazione ed elaborazione su supporto cartaceo e/o magnetico;
3)organizzazione degli archivi in forma prevalentemente automatizzata, ai sensi del Disciplinare Tecnico in materia di misure minime di sicurezza, Allegato B del Codice della Privacy.

Natura obbligatoria

Tutti i dati richiesti sono obbligatori.

Soggetti a cui dati potranno essere comunicati i dati personali

I dati raccolti potranno essere comunicati a:
soggetti che debbano avere accesso ai dati, come da norme di legge o di normative secondarie e/o comunitarie.

Diritti dell´interessato

Ai sensi ai sensi dell´art. 7 (Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti) del Codice della Privacy, vi segnaliamo che i vostri diritti in ordine al trattamento dei dati sono:
- conoscere, mediante accesso gratuito l´esistenza di trattamenti di dati che possano riguardarvi;
- essere informati sulla natura e sulle finalità del trattamento
- ottenere a cura del titolare, senza ritardo:
- la conferma dell´esistenza o meno di dati personali che vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intellegibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento; la richiesta può essere rinnovata, salva l´esistenza di giustificati motivi, con intervallo non minore di novanta giorni;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
- l´aggiornamento, la rettifica ovvero, qualora vi abbia interesse, l´integrazione dei dati esistenti;
- opporvi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che vi riguardano ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;
- Vi segnaliamo che il titolare del trattamento ad ogni effetto di legge è:

associazione La voce lucana
Via r margherita
85014 laurenzana (pz)
- Per esercitare i diritti previsti all´art. 7 del Codice della Privacy ovvero per la cancellazione dei vostri dati dall´archivio, è sufficiente contattarci attraverso uno dei canali messi a disposizione.
Tutti i dati sono protetti attraverso l´uso di antivirus, firewall e protezione attraverso password.

Siamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio